Le Frodi nel mondo Retail

La necessità di un’analisi sempre più puntuale del fenomeno dilagante delle frodi nasce da un costante approfondimento e comprensione delle ragioni di un continuo aumento della contrazione nelle operazioni del cliente: basti pensare che nel mondo retail, le frodi costituiscono una perdita dei ricavi che va dal 1.47% al 1.58%. Questo ha portato molteplici gruppi distributivi a rivedere i propri modelli organizzativi, mettendo in atto politiche rivolte alla loss prevention in grado di recuperare marginalità, elemento fondamentale per un’azienda.

In particolar modo, il mondo del Retail è continuamente minacciato da diversi tipi di frodi: frodi finanziarie, furti in-store, frodi da lavoro dipendente, e per ultimo, ma non meno rilevante, frodi via web, dovute ad una continua crescita del fenomeno dell’e-commerce.

Come poter gestire una situazione potenzialmente critica? Tramite un’analisi massiva dei dati e la revisione dei processi aziendali più sensibili che porterebbero ad evidenziare i punti di controllo più deboli dell’organizzazione e ad agire strategicamente. Non meno importante, è necessario rafforzare l’infrastruttura informatica di tipo analitico che consente di monitorare le variabili ritenute significative, di scoprire trend anomali che possono essere indici di comportamenti fraudolenti.